MRI20/ ZNUM16 – Antonino Pio (138-161), RARA coniazione da Cesare, denario, RIC 449 var.

MRI20/ ZNUM16 – Antonino Pio (138-161), RARA coniazione da Cesare, denario, RIC 449 var.

100,00

1 disponibili

000

MRI20/ ZNUM16 – Antonino Pio (138-161), coniazione da Cesare, denario in argento emesso nel 138 nella zecca di Roma, D/ IMP T AEL CAES ANTONINVS, testa nuda a destra; R/ TRIB POT COS, la Concordia, con patera in una mano e doppia cornucopia nell’altra; RIC 449 var.(doppia cornucopia), 18 mm, 3.40 gr.; BB, NC; ex Zeus Numismatics, Budget Auction 12, lotto 483;

bel ritratto espressivo, rara emissione da Cesare di Antonino Pio.

Nel 136 Adriano fu colpito da una grave malattia, e decise di designare un successore, da adottare come figlio. La scelta ricadde su Lucio Ceionio Commodo, che dopo l’adozione sarà noto come Lucio Elio Cesare. Di salute precaria, al ritorno dalle campagne di Pannonia, scomparve improvvisamente all’inizio del 138, prima di pronunciare un discorso davanti al Senato. Adriano dovette perciò scegliere un altro erede e dopo attente valutazioni optò per il senatore Tito Aurelio Arrio Boionio Antonino, il futuro Antonino Pio, che assunse il nome di Tito Elio Cesare Antonino, lo stesso che vediamo sulla moneta qui proposta. L’adozione avvenne ufficialmente il 25 febbraio del 138. Come condizione posta da Adriano, Antonino si impegnava a sua volta ad adottare come Cesari i giovani Marco Aurelio e Lucio Commodo (in seguito conosciuto come Vero), il primo, nipote dello stesso Antonino, e il secondo, figlio di Elio Cesare. I due vennero designati Cesari quasi contemporaneamente alla nomina di Antonino Pio.

Guarda anche le altre monete dell’impero romano!

https://historianumismatica.it/index.php/categoria-prodotto/monete-antiche/imperoromano/